catalogo » argomenti « indietro




Agostino e la domanda fenomenologica sul tempo
di Friedrich-Wilhelm von Herrmann
Traduzione italiana di Donatella Colantuono
A cura di Costantino Esposito

collana: Biblioteca filosofica di Quaestio n. 22
2015
pp. XII-164 
ISBN 9788874704361

Con Husserl e Heidegger alla riscoperta della fenomenologia agostiniana del tempo

DISPONIBILE eBOOK IN: formato PDF formato ePub

(Potrai sempre toglierlo in seguito)
€ 15,00

PROFILO DELL’OPERA

Lo studio di von Herrmann sulla fenomenologia del tempo in Agostino costituisce un contributo essenziale per la comprensione di uno dei temi più celebri del pensiero dell’Ipponate, che ha riscosso una grande attenzione nei due pensatori più significativi del Novecento per quanto riguarda la fenomenologia del tempo: Husserl e Heidegger. Nella lettura di von Herrmann la ricerca sul tempo non è considerata semplicemente come una trattazione e una soluzione dottrinale, ma come una vera e propria esperienza fenomenologica del pensiero. Se da un lato questo sembra derivare all’Autore dalla sua lunga e intensa familiarità con il pensiero di Husserl e di Heidegger, dall’altro egli trova proprio in Agostino un momento quasi “inaugurale” e anche permanente della nostra comprensione del fenomeno temporale della coscienza e dell’esistenza.
Dopo più di vent’anni dalla sua prima apparizione, questo libro di von Herrmann, divenuto un riferimento importante per chi si interessa della questione filosofica del tempo, mantiene ancora intatta la sua efficacia interpretativa nell’analisi puntuale del testo di Agostino e la sua capacità ricostruttiva e insieme prospettica nella rielaborazione del problema della temporalità nella tradizione fenomenologico-esistenziale. Si tratta dunque di un libro che continuerà a fornire uno strumento di lavoro di prim’ordine per comprendere e, per così dire, ri-avviare nei lettori tutta la potenza della domanda sul tempo.



AUTORE

Friedrich-Wilhelm von Herrmann è universalmente noto per essere stato l’ultimo assistente di Heidegger e il responsabile scientifico della “Gesamtausgabe”, l’edizione di tutti gli scritti heideggeriani (opere, corsi, trattati e materiali di lavoro editi e inediti) avviata nel 1975 e tutt’ora in corso di pubblicazione, all’interno della quale egli ha curato molti volumi, tra quelli più importanti. Dal 1979 ha tenuto presso l’Università di Freiburg i.Br. la cattedra di filosofia che era stata di Husserl e di Heidegger.
Anche grazie a una conoscenza per così dire in presa diretta del corpus heideggeriano, von Herrmann ha pubblicato una nutrita serie di contributi su diversi scritti o problemi emergenti dal pensiero di Heidegger, proponendo linee ricostruttive e interpretative che hanno sempre contribuito a illuminare un campo di lavoro tra i più frequentati dagli studiosi di filosofia del nostro tempo. Ma all’interno di questa prospettiva fenomenologica ha pubblicato anche lavori su alcuni momenti della metafisica, quali, oltre Agostino, Descartes e Leibniz.
Tra i suoi studi tradotti in italiano: Heidegger e “I problemi fondamentali della fenomenologia”. Sulla “seconda metà” di “Essere e tempo” (1993), Il concetto di fenomenologia in Heidegger e Husserl (1997), La filosofia dell’arte di Martin Heidegger (2001), Sentiero e metodo. Sulla fenomenologia ermeneutica del pensiero della storia dell’essere (2003), La metafisica nel pensiero di Heidegger (2004).








Pagina società cooperativa: via dei Mille 205 - 70126 Bari - Tel e Fax +39 080 5586585 - p.iva 05632140728
pubblicità | privacy | sito ottimizzato in 800 x 600 | copyright 2017